Piantare un ulivo vicino a una casa: quali sono i rischi?

Alessandra Ferrara

tempo di lettura : 3 minuti
AmbienteOrto
piantare-un-ulivo-vicino-a-una-casa-quali-sono-i-rischi
Tempo di lettura: 3 minuti

Avere un albero di ulivo nel proprio giardino è senza dubbio un simbolo di bellezza e tradizione. Tuttavia, piantare un ulivo vicino alla propria abitazione può comportare alcuni rischi che andrebbero attentamente valutati prima di procedere all’installazione di questo arbusto mediterraneo.

Pericoli legati alle radici

Il principale problema associato alla presenza di un ulivo vicino alla propria casa riguarda le sue radici, che tendono a svilupparsi in profondità e ad espandersi notevolmente nel terreno circostante. Questa caratteristica potrebbe causare danni alle fondamenta dell’edificio, generando crepe nelle mura e nel pavimento.

Pertanto, prima di piantare un ulivo nei pressi del proprio muro di cinta o della struttura portante dell’abitazione, sarebbe opportuno consultare un esperto che possa fornire consigli adeguati sulla distanza minima da mantenere tra l’albero e la costruzione.

L’importanza degli spazi verdi urbani e della biodiversità

Nonostante questi rischi, è difficile rinunciare al fascino ed alle proprietà benefiche di un ulivo nel proprio giardino. Lunedì 22 gennaio 2024, in un articolo pubblicato sul magazine Best Today, viene presentato come coltivare ulivi anche in vaso sia possibile e fruibile anche nel contesto urbano.

Inoltre, viene sottolineata l’importanza degli spazi verdi all’interno delle città per migliorare la biodiversità e la qualità della vita degli abitanti. Tuttavia, è fondamentale pianificare attentamente la collocazione del nostro ulivo, valutando gli eventuali rischi associati alla sua crescita vicino a un edificio.

piantare-un-ulivo-vicino-a-una-casa-quali-sono-i-rischi

Rischi legati alla Xylella fastidiosa

Un altro aspetto da considerare prima di piantare un ulivo nei pressi della propria casa riguarda l’elevata suscettibilità di questa pianta alle malattie, in particolare quella causata dal batterio Xylella fastidiosa.

leggi anche  Quali sono gli alimenti più inquinanti: sono su tutte le nostre tavole

Come riportato in un articolo pubblicato il 3 aprile 2023, questa epidemia sta causando gravi problemi ambientali, sociali ed economici nel Salento, dove interi uliveti sono stati distrutti dalla diffusione di questo patogeno.Pertanto, è fondamentale posizionare l’ulivo in un luogo in cui le condizioni climatiche possano evitare lo sviluppo di questa grave malattia.

Affittare un terreno agricolo: vantaggi e rischi

Invece di piantare un ulivo nel proprio giardino, una possibile alternativa potrebbe essere quella di affittare un terreno agricolo su cui coltivare questi alberi senza incorrere nei pericoli legati alla loro vicinanza con abitazioni o altre strutture.

Un articolo pubblicato il 2 marzo 2023 spiega come le tabelle dei prezzi per l’affitto di terreni agricoli possano aiutare gli interessati a valutare la convenienza di tale investimento. Tuttavia, è necessario considerare anche i rischi associati all’agricoltura e alle problematiche legate alla coltivazione degli ulivi.

Il ruolo dell’olivastro nelle nostre città

L’olivastro potrebbe rappresentare una valida alternativa all’ulivo per evitare alcuni dei rischi sopra citati, pur mantenendo intatto il fascino del verde mediterraneo nei giardini urbani.

Facilmente adattabile al clima mite, resistente e non invasivo, l’olivastro si presenta curiosamente come un arbusto particolarmente adatto alla coltivazione nelle aree cittadine, dove lo spazio è limitato e la manutenzione deve essere semplice ed efficace.

Sebbene i frutti dell’olivastro permettano di estrarre un olio utilizzabile in ambito cosmetico o farmaceutico, questo tuttavia non può sostituire quello alimentare prodotto dagli ulivi.

Viennent presenza conosciuti i vantaggi e l’incontestabile bellezza offerta dalla pianta mediterranea più famosa al mondo, è opportuno valutare attentamente i rischi che possono scaturire dal piantare un ulivo vicino a una casa, sia per quanto riguarda le interferenze con le fondamenta degli edifici, sia per l’esposizione a malattie come la Xylella fastidiosa.

leggi anche  Nel tuo giardino si nasconde una pianta dai mille benefici

Perciò, è opportuno valutare soluzioni alternative come l’olivastro o coltivazioni di ulivi su terreni agricoli affittati.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!