Ondata di calore in Andalusia: le temperature sfiorano i 30°C in Spagna

Valentina Conti

tempo di lettura : 2 minuti
Ambiente
ondata-di-calore-in-andalusia-le-temperature-sfiorano-i-30-c-in-spagna
Tempo di lettura: 2 minuti

Le previsioni meteo per l’inizio del mese di ottobre evidenziano l’arrivo di una nuova e ennesima ondata di caldo anomalo su gran parte dell’Europa. In particolare, si segnala un promontorio anticiclonico subtropicale di notevole potenza proveniente dal Marocco e dall’Algeria che punta l’Europa occidentale.

Promontorio anticiclonico sull’Europa Occidentale

L’ondata di calore sta investendo dapprima Portogallo, Spagna e Francia con dirette conseguenze anche sul territorio inglese. Nel corso dei prossimi giorni raggiungerà i Paesi Bassi, il Belgio, la Germania, la Danimarca e l’area alpina, per interessare infine Polonia, area baltica, Malta e Italia.

La situazione in Spagna

In Spagna, l’Andalusia registra picchi di temperatura fino a 34-35°C, valori eccezionalmente alti per il mese di ottobre. Allo stesso modo, il clima riguarda anche regioni della Francia sud-occidentale e del Portogallo, dove i termometri sono arrivati persino oltre i 36 gradi. Si tratta di temperature record che fanno seguito ai record già battuti a settembre.

ondata-di-calore-in-andalusia-le-temperature-sfiorano-i-30-c-spagna

Rilevanza dell’evento meteo

Secondo gli esperti, l’evento meteo in corso è di rilevanza estrema per il periodo dell’anno, soprattutto a causa della sua estensione geografica e delle anomalie termiche misurate. L’ondata di calore anomala segue infatti già un’estate caratterizzata da tre mesi consecutivi – luglio, agosto e settembre – di temperature sopra la media.

Cause e possibili impatti del fenomeno

L’ondata di calore è causata dall’espansione di un promontorio anticiclonico subtropicale di notevole potenza che ha interessato l’Europa occidentale, con un aumento delle temperature e un clima eccezionalmente caldo ed umido. Si tratta di un fenomeno atipico per questo periodo dell’anno,

leggi anche  La Scutigera coleoptrata invade le nostre case d'inverno: è il suo veleno pericoloso per l'uomo?

Oltre all’evidente disagio per la popolazione residente nelle aree colpite, questa situazione può influenzare diverse attività economiche, tra cui l’agricoltura, il turismo e il settore energetico. Un prolungamento di queste condizioni potrebbe portare anche a problemi idrogeologici ed ambientali, come aumento dei consumi d’acqua e dello stress sulle risorse naturali.

L’importanza della previsione e della prevenzione

In un contesto di crescente instabilità climatica, la capacità di prevedere e monitorare eventi meteo estremi come queste ondate di calore è fondamentale per ridurre i rischi e gli impatti sulla popolazione e sull’ambiente. Le autorità competenti devono essere pronte a intervenire in caso di emergenze, come la recente ondata di calore che ha colpito il Canada e il Nord America.

Gli esperti raccomandano quindi di prestare particolare attenzione all’evolversi della situazione climatica, consultando frequentemente le previsioni meteo e seguendo le eventuali indicazioni fornite dalle autorità su come affrontare un’ondata di calore.

È importante, infine, adottare misure preventive per limitare gli effetti del caldo e dell’afa sul proprio benessere e sulla propria salute.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!