Non tutti dovranno passare al mercato libero nel 2024: chi può restare nel mercato tutelato

Valentina Conti

tempo di lettura : 2 minuti
Uncategorized
non-tutti-dovranno-passare-al-mercato-libero-nel-2024-chi-puo-restare-nel-mercato-tutelato
Tempo di lettura: 2 minuti

Con l’arrivo del 2024, avrà inizio la progressiva dismissione del mercato tutelato, al quale fino ad ora hanno avuto accesso numerose famiglie italiane che hanno potuto beneficiare di un prezzo dell’energia bloccato. Tuttavia, alcuni cittadini avranno ancora diritto a tariffe agevolate e sconti anche dopo tale data.

Chi saranno gli esentati dalla fine del mercato tutelato?

I clienti vulnerabili e coloro che rientrano nei limiti stabiliti dall’indicatore ISEE potranno evitare il passaggio al mercato libero. Essi continueranno quindi a fruire delle condizioni economiche e contrattuali stabilite dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas naturale.

Bonus Sociali e clienti vulnerabili

Il servizio di tutela, che consiste in forniture di energia elettrica e gas naturale a condizioni economiche e contrattuali stabilite dall’Autorità, non sarà più disponibile a partire dal 1° gennaio 2024.

L’eccezione riguarda i clienti vulnerabili, che continueranno ad avere diritto a sconti e agevolazioni anche quando terminerà il mercato tutelato. È importante non confondere questo servizio con il Bonus sociale, che prevede sconti specifici per le fasce di reddito più basse.

non-tutti-dovranno-passare-al-mercato-libero-nel-2024-chi-puo-restare-nel-mercato-tutelato

Il limite ISEE per accedere alle tutele

Per poter rimanere nel mercato tutelato e continuare a usufruire delle tariffe calmierate, è necessario rientrare in un determinato limite ISEE. Si tratta di una soglia prestabilita dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas naturale, che permette a certe categorie di utenti di non subire variazioni nelle loro bollette nemmeno dopo la fine del mercato tutelato.

leggi anche  Stufa a pellet: la verità su quanto consuma che non tutti conoscono

Gas e energia elettrica: le scadenze per il passaggio al mercato libero

A partire dal 10 gennaio 2024, per il settore del gas e ad aprile dello stesso anno per l’energia elettrica, gran parte dei cittadini dovranno cambiare fornitore e passare al mercato libero. Tuttavia, come visto in precedenza, alcune categorie di utenti potranno evitare tale transizione grazie alle misure predisposte dal governo.

Cosa dovranno fare gli utenti interessati?

Chi rientra nelle categorie esentate dalla fine del mercato tutelato non dovrà compiere alcuna azione specifica: le loro condizioni economiche e contrattuali resteranno infatti invariate. Coloro che invece dovranno passare al mercato libero potranno scegliere autonomamente il proprio fornitore e le condizioni più vantaggiose per la propria situazione.

La fine del mercato tutelato comporterà un cambiamento sostanziale nel panorama energetico italiano, ma non tutti ne verranno direttamente coinvolti.

Infatti, clienti vulnerabili e fasce di reddito più basse saranno protetti dalle misure predisposte dall’Autorità, permettendo a queste categorie di continuare a beneficiare delle tariffe agevolate anche oltre il 2024. Per gli altri cittadini si prospetta invece un futuro all’insegna della scelta e della concorrenza nel mercato libero dell’energia.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!