Monstera deliciosa: ecco come potarla correttamente

Marco Bianchi

tempo di lettura : 3 minuti
Ambiente
monstera-deliciosa-ecco-come-potarla-correttamente
Tempo di lettura: 3 minuti

Nell’ultimo periodo, le piante da interno o appartamento sempre più popolari. Tra queste, il Monstera deliciosa, noto anche come pianta “svizzera del formaggio“, è una delle preferite dagli appassionati di giardinaggio. La sua crescita rigogliosa e le sue foglie caratteristiche, con aperture naturali, la rendono un elemento decorativo di tendenza nelle case moderne.

Tuttavia, proprio a causa della sua crescita rapida e imponente, è fondamentale conoscere le tecniche di potatura per mantenere la pianta in salute e sotto controllo dimensionale.

Il momento migliore per potare il Monstera deliciosa

La potatura dovrebbe essere effettuata all’inizio della primavera, subito prima dell’inizio della stagione di crescita. In questo modo, la pianta avrà il tempo necessario per ricrescere nuove foglie e recuperare l’energia spesa durante il taglio.

Inoltre, va considerato che la frequenza di potatura può variare a seconda delle esigenze della pianta; ad esempio, se si desidera ridurre drasticamente le sue dimensioni o mantenerla in forma compatta.

Strumenti adatti per la potatura

  • Forbici pulite e affilate: è importante utilizzare forbici ben affilate, non solo per facilitare il lavoro ma anche per evitare danni ai tessuti vegetali.
  • Guanti di sicurezza: il Monstera deliciosa contiene un lattice irritante. Pertanto, è consigliabile indossare guanti adatti durante la potatura, per evitare possibili allergie o irritazioni cutanee.
monstera-deliciosa-ecco-come-potarla-correttamente

Come effettuare la potatura correttamente

Per una potatura efficace e sicura:

  1. Individuare i rami da tagliare: prima di procedere al taglio, è necessario stabilire quali rami dovranno essere eliminati. In generale, si consiglia di rimuovere i rami secchi, danneggiati o indeboliti dalla malattia.
  2. Effettuare il taglio in modo pulito e netto: per facilitare la guarigione della pianta ed evitare ulteriori danni ai tessuti vegetali, è importante effettuare il taglio in modo preciso e senza strappi. Si consiglia di tagliare a 45 gradi, in modo da favorire la fuoriuscita dell’acqua in eccesso dall’area ferita.
  3. Controllare gli internodi della pianta: nella maggior parte dei casi, la potatura deve essere effettuata all’altezza degli internodi. Gli internodi sono le piccole protuberanze presenti sul fusto, dai quali nascono nuovi rami e foglie.
  4. Favorire l’emissione di nuovi germogli: dopo aver effettuato il taglio, è possibile applicare un prodotto specifico (ormone di radicazione) sulle aree recise al fine di incentivarne ulteriore ramificazione.
leggi anche  Antartide: un fotografo naturalista filma un pinguino dal piumaggio molto raro

Potatura di manutenzione

Oltre alla potatura specifica, è importante effettuare interventi regolari di manutenzione sulla pianta per mantenerla sana e in forma. Ad esempio, durante la stagione calda, è consigliabile rimuovere periodicamente le foglie danneggiate da insetti o malattie per permettere una rigenerazione rapida della pianta.

In caso di attacchi parassitari o patologie

Se si notano sintomi di patologie o infestazioni parassitarie (come macchie sulle foglie), è necessario ispezionare accuratamente la pianta ed eliminare immediatamente ogni parte compromessa, al fine di evitare che il problema possa diffondersi anche agli organi vegetali più interni.

Dopo aver rimosso le parti danneggiate, può essere opportuno procedere con l’applicazione di un fungicida o insetticida specifico per contrastare i patogeni responsabili dell’infezione.

Come curare il Monstera dopo la potatura

Un corretto periodo di recupero dopo la potatura è fondamentale per una crescita rigogliosa del Monstera deliciosa. Innanzitutto, occorre mantenere la pianta all’ombra per alcuni giorni dopo il taglio, onde evitare che il sole possa ulteriormente danneggiarne i tessuti.

Si consiglia poi di nutrire la pianta con concime organico adatto. In questo modo si forniranno alla pianta gli elementi nutritivi utili ad una rigenerazione rapida e di qualità. Infine, è importante non dimenticare l’irrigazione: il Monstera deliciosa richiede annaffiature regolari senza però arrivare a provocare ristagni idrici.

La potatura del Monstera deliciosa è un’operazione fondamentale per mantenere equilibrio e sviluppo sano della pianta. Con le giuste tecniche e periodicità, sarà possibile conservare questa magnifica pianta nella sua forma migliore, godendone per lungo tempo tutta la bellezza ed eleganza.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!