Menta in casa tutto l’anno? Ecco come coltivarla e mantenerla

Valentina Conti

tempo di lettura : 2 minuti
Ambiente
menta-in-casa-tutto-l-anno-ecco-come-coltivarla-e-mantenerla
Tempo di lettura: 2 minuti

La menta è una delle piante più belle e graziose da coltivare in casa, caratterizzata da un profumo particolare e intenso. Questa pianta aromatiche è molto utilizzata in cucina per insaporire numerosi piatti, ma può essere molto utile anche in tantissimi altre situazioni domestiche. Vediamo quindi come fare ad averla in casa per tutto l’anno.

Coltivare la menta in casa

Per coltivare la menta in casa, sarà necessario procurarsi un piccolo vaso di terracotta con almeno un foro di drenaggio sul fondo, per evitare che l’acqua si accumuli a contatto con le radici. Riempire il vaso con del terriccio universale e piantare i talee di menta prelevati direttamente dalla pianta madre.

La menta ama l’esposizione alla luce, pertanto è importante scegliere un luogo luminoso in cui posizionare il vaso, possibilmente vicino ad una finestra o ad un balconcino.

La fertirrigazione della pianta

La menta necessita di costante umidità nel terreno, pertanto sarà necessario innaffiare regolarmente la pianta mantenendo il terreno sempre leggermente umido. Inoltre, ogni due settimane durante il periodo di crescita, si può aggiungere al terreno del fertilizzante organico liquido per fornire alla pianta tutti i nutrienti necessari.

La mentuccia: un’erba dall’aroma simile

Un’altra pianta dal profumo molto simile a quello della menta è la mentuccia o Clinopodium nepeta. Conosciuta anche per le sue proprietà benefiche per la salute delle persone, questa erba aromatica è utilizzata per insaporire numerosi piatti culinari.

leggi anche  Scoperta sorprendente : Una pianta che rivela gli inquinanti del suolo

La mentuccia presenta diverse proprietà benefiche per il corpo umano, tra cui quelle digestive e carminative. Essendo ricca di fibre, infatti, è utilizzata per regolarizzare l’intestino.

menta-in-casa-tutto-l-anno-ecco-come-coltivarla-mantenerla

La coltivazione idroponica delle erbe aromatiche

Oltre alla tradizionale coltivazione in terra, la menta può essere facilmente coltivata a casa attraverso tecniche idroponiche. Questo metodo consiste nel far crescere le piante senza l’utilizzo di terreno; invece, vengono sostenute da una soluzione nutritiva ed equilibrata che fornisce loro tutte le sostanze necessarie alla crescita.

In questo modo, sarà possibile avere menta fresca tutto l’anno liberandola dal rischio dell’inquinamento. Lo stesso può essere fatto con altre erbe aromatiche, come salvia, origano, timo, rosmarino e prezzemolo.

Mantenere la pianta di menta in forma

Per mantenere la pianta di menta sempre in forma, è importante potarla regolarmente. Questo può essere fatto durante tutto l’anno, prestando attenzione a non rimuovere più del 50% della chioma ad ogni potatura. Inoltre, durante il periodo invernale sarà necessario ridurre l’irrigazione e posizionare il vaso in un ambiente con temperature comprese tra i 10 e i 15° C.

Potenziali problematiche da considerare

Se coltivate correttamente, le piante di menta hanno poche problematiche. Tuttavia, alcune malattie fungine o infestazioni da insetti possono verificarsi in caso di eccessiva umidità o scarsa areazione. In questi casi, sarà necessario trattare la pianta con fungicidi specifici o pesticidi biologici.

La menta tende anche a soffrire di marciume radicale e per questo motivo è fondamentale evitare ristagni idrici nel terreno.

Coltivare la menta in casa è un modo semplice ed ecologico per godere dei benefici di questa profumata ed aromatica pianta tutto l’anno. Dai suo utilizzo in cucina alle sue proprietà benefiche, fino alla possibilità di sperimentare tecniche innovative come la coltivazione idroponica, avere la propria pianta di menta sarà sicuramente una grande soddisfazione per tutti gli appassionati di giardinaggio e amanti delle erbe aromatiche.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!