I tuoi animali domestici corrono un grosso rischio a causa di queste 5 piante d’appartamento

Alessandra Ferrara

tempo di lettura : 2 minuti
Ambiente
i-tuoi-animali-domestici-corrono-un-grosso-rishio-a-causa-di-queste-5-piante-d-appartamento
Tempo di lettura: 2 minuti

Quando si parla di piante, non sempre ciò che è bello è anche sicuro per i nostri animali domestici. Molti proprietari di cani e gatti adorano decorare le proprie abitazioni con bellissime piante d’appartamento che sono in realtà mortali se ingerite.

Nessuno di noi vorrebbe mettere a rischio la vita del proprio animale domestico in modo inconsapevole ed è per questo che è fondamentale conoscere quali sono le piante più pericolose presenti nelle nostre case. Il sito NostroDomus ha stilato una lista delle 5 piante più comuni che rappresentano un grave pericolo per i nostri fedeli compagni.

Ficus benjamina: una pianta amata ma pericolosa

Il Ficus Benjamina è molto popolare nelle nostre case grazie alla sua eleganza e facilità di coltivazione. Tuttavia, questa bella pianta nasconde una sostanza irritante chiamata furocoumarina, presente nella sua linfa.

Se ingerita o a contatto con il corpo, questa sostanza può causare gravi irritazioni e, nei casi più gravi, insufficienza renale nell’animale. In particolare, se l’animale entra in contatto o dovesse ingerire la linfa del Ficus benjamina, è necessario portarlo urgentemente dal veterinario.

Dieffenbachia: un capolavoro con poteri tossici

La Dieffenbachia porta con sé un mix di colori brillanti ed esotici che attirano irreversibilmente l’attenzione, ma anche una sostanza altamente tossica, presente nelle foglie e nel gambo della pianta. Tale sostanza può provocare vomito, diarrea, difficoltà respiratorie e persino insufficienza cardiaca ai nostri amici pelosi. Se l’ingestione avviene in quantità significative, gli effetti possono essere fatali.

leggi anche  Eruzioni vulcaniche in Islanda: tra paura e meraviglia
i-tuoi-animali-domestici-corrono-un-grosso-rishio-a-causa-di-queste-5-piante-d-appartamento

Felce asplenium: il fascino verde mortale

Le felci dell’Asplenium sono molto apprezzate per il loro aspetto ornamentale e le loro proprietà purificatrici dell’aria.

Tuttavia, questa pianta contiene sostanze velenose per i cani e gatti che entrano a contatto con esse. L’assunzione provoca tosse, diarrea ed eccitazione nervosa, e se non curata, può portare alla perdita della funzionalità epatica e insufficienza renale.

Zamioculcas zamiifolia: il drago di casa dai denti velenosi

Anche nota come “pianta drago“, la Zamioculcas zamiifolia è amatissima per la sua struttura rigogliosa e le sue foglie lucide, ma al suo interno nasconde una sostanza altamente irritante. Questa sostanza può causare infiammazione delle mucose del cane o del gatto e, a lungo andare, gonfiore e soffocamento.

Filodendro: tra miti e leggende è nascosto un veleno insospettabile

Il Filodendro è noto per aver accompagnato tutte le culture nel corso della storia, ricoprendo addirittura un ruolo di particolare importanza nella cosmogonia aborigena.

Tuttavia, questa pianta presenta delle tossine capaci di provocare gravi intossicazioni a cani e gatti se viene masticata o ingerita. I sintomi includono gravi ipersalivazione, vomito e difficoltà respiratorie; nei casi più preoccupanti, l’intossicazione può portare all’arresto cardiaco.

La sicurezza dei nostri animali domestici prima di tutto

È importante essere informati e consapevoli delle minacce che alcune piante possono rappresentare per i nostri animali.

In caso di sospetto di avvelenamento, è fondamentale agire rapidamente e consultare un veterinario senza esitazione. Per evitare pericoli in casa, valutate attentamente quale pianta adorni il proprio appartamento, tenendo presente la curiosità e la propensione all’esplorazione dei propri amati compagni pelosi.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!