Come affrontare e risolvere l’affaissement delle piante Monstera

Marco Bianchi

Updated on:

tempo di lettura : 2 minuti
Ambiente
come-affrontare-e-risolvere-laffaissement-delle-piante-monstera
Tempo di lettura: 2 minuti

La Monstera è una tra le piante d’interno più amate grazie alla sua bellezza ornamentale e ai suoi numerosi benefici. Questa specie tropicale, caratterizzata dalle sue grandi foglie forate, offre un tocco di esotismo alla nostra casa e cresce rigogliosa senza richiedere troppa manutenzione.

Tuttavia, possono presentarsi dei problemi, come ad esempio l’affaissement, ovvero il cedimento delle foglie. Ma non preoccupiamoci perché per ogni problema esiste una soluzione.

I motivi dell’affaissement delle Monstera

Per iniziare a capire la situazione, dobbiamo prendere in considerazione alcuni possibili cause all’origine del problema:

  • Sbalzi di temperatura o correnti d’aria: I cambiamenti bruschi di temperatura, specialmente quelli causati da correnti d’aria fredde, possono influire sulla salute delle piante e provocare stanchezza nelle foglie.
  • Overwatering: Se innaffiamo troppo la Monstera, le radici possono soffrire e far appassire le foglie.
  • Sottovasi scarso drenaggio e terreno poco adatto: Il ristagno d’acqua nel sottovaso può portare al marciume radicale e conseguentemente al cedimento delle foglie.
  • Insufficiente nutrimento: È importante apportare il giusto nutrimento alla pianta, in modo tale da mantenerla sana e forte.
come-affrontare-e-risolvere-laffaissement-delle-piante-monstera

Rimedi per risolvere l’affaissement delle piante Monstera

Identificando la causa del problema, possiamo procedere con interventi mirati. Ecco alcuni suggerimenti utili per rimediare ai principali problemi:

Se pensiamo che lo sbalzo di temperatura sia la causa dell’affaissement, dobbiamo cercare di stabilizzare la situazione modificando l’ambiente circostante: spostare la pianta in un luogo più riparato dalle correnti, mantenere costante la temperatura interna della casa e proteggere la Monstera dal freddo repentino.

leggi anche  Queste piante d'appartamento attirano fortuna e abbondanza: indovinate quali?

Per evitare l’overwatering, è importante innaffiare la Monstera solo quando il terreno in superficie risulta asciutto al tatto. Inoltre, ridurre la quantità d’acqua somministrata durante i mesi più freddi poiché la pianta consuma meno acqua e si può correre il rischio di annaffiarla troppo.

Scegliere un buon sottovaso e terreno adatto

Utilizzare sempre un sottovaso con fori sul fondo per permettere il drenaggio dell’acqua in eccesso e evitare così il marciume radicale. Riguardo al terreno, scegliere uno specifico per piante tropicali o ricco di sostanze nutritive.

Fornire il giusto nutrimento

Per garantire un’alimentazione adeguata alla pianta Monstera, fare attenzione a utilizzare concimi specifici in granuli o liquidi. Il periodo ideale per fertilizzare la pianta è durante i mesi più caldi, quando le giornate sono lunghe e luminose, e la pianta ha maggiormente bisogno di nutrimento.

Consigli pratici per una Monstera rigogliosa

Ecco alcuni accorgimenti per mantenere al meglio la nostra pianta: Evitare di esporre direttamente la Monstera al sole: predilige spazi luminosi ma non ama il sole diretto che può bruciare le foglie, fornire un sostegno adatto alla crescita della pianta, come tutori o reti che facilitano lo sviluppo verticale.

Pulire regolarmente le foglie con un panno umido per eliminare polvere e tracce di sporco che potrebbero ostacolare l’illuminazione necessaria per la fotosintesi clorofilliana, potatura periodica delle parti malate o morte dello stelo o delle radici per prevenire l’estensione del danno all’intera pianta.

Seguendo questi preziosi suggerimenti possiamo assicurarci una Monstera sana e rigogliosa pronta a farci compagnia per molti anni.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!