Bonus verde 2024: detrazioni fino al 36% per interventi negli spazi verdi

Marco Bianchi

tempo di lettura : 2 minuti
Ambiente
bonus-verde-2024-detrazioni-fino-al-36%-per-interventi-negli-spazi-verdi
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Bonus verde permette di ottenere una detrazione IRPEF fino al 36% per coprire le spese legate ad interventi volti al miglioramento degli spazi verdi di un edificio. Scopriamo come fare domanda e quali sono gli altri bonus a disposizione per rinnovare la propria abitazione.

Il Bonus verde: cos’è e come funziona

Il Bonus Verde è un’agevolazione fiscale pensata per favorire la realizzazione e il recupero di giardini, pergolati e altre aree verdi nelle residenze private.

In particolare, questa misura prevede una detrazione dell’IRPEF del 36% sulle spese sostenute per interventi mirati all’esterno della propria abitazione, tra cui anche l’installazione di fontane o elementi paesaggistici e marcatamente estetici.

Uno spazio verde curato e accogliente ha assunto ancora più importanza durante i periodi di quarantena causati dalla pandemia di Covid-19, rendendo questo tipo di incentivo più che mai attuale e desiderato dai cittadini.

Come fare domanda per il Bonus verde 2024

Per usufruire delle detrazioni previste dal Bonus verde, è necessario presentare la richiesta seguendo specifiche procedure e rispettando determinati requisiti, tra cui:

  • Essere proprietario dell’immobile oggetto degli interventi;
  • Effettuare i lavori tra il 1 gennaio 2024 e il 31 dicembre dello stesso anno;
  • Presentare la dichiarazione dei redditi, allegando la documentazione comprovante le spese sostenute.
bonus-verde-2024-detrazioni-fino-al-36%-per-interventi-negli-spazi-verdi

Requisiti e documentazione da presentare

Nella richiesta per il Bonus verde, occorre fornire tutti i dati relativi all’intervento effettuato, come la tipologia di lavoro (ad esempio, realizzazione di un pergolato o sistemazione del giardino), l’inizio e la fine dei lavori, e l’importo totale delle spese sostenute.

leggi anche  Corsa all'acquisto di pellet: l'attuale risparmio per sacco con i prezzi più bassi

Inoltre, è fondamentale conservare tutta la documentazione relativa ai pagamenti effettuati verso gli operatori incaricati degli interventi, come fatture e ricevute fiscali. La detrazione avviene in dieci quote annuali di pari importo.

Altri bonus a disposizione per rinnovare la propria abitazione

Il Bonus verde non è l’unico incentivo previsto per chi desidera migliorare la propria casa. Tra gli altri bonus disponibili, troviamo il Superbonus 110%, il bonus ristrutturazione, il bonus finestre e quello dedicato all’acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Tuttavia, è bene tenere presente che queste detrazioni potrebbero subire cambiamenti nel corso del 2024, a seguito della prossima legge delega per la riforma fiscale. Pertanto, è consigliabile informarsi tempestivamente e procedere con le richieste nel più breve tempo possibile.

Bonus non più disponibili nel 2024

La legge di Bilancio per il 2024 ha portato a numerosi cambiamenti nell’ambito delle agevolazioni fiscali, segnando la fine di alcuni incentivi come il bonus vista e il bonus idrico. Altri bonus, come quello per mobili ed elettrodomestici, resteranno attivi ma saranno ridotti in termini di copertura finanziaria.

Pertanto, è importante tenersi sempre aggiornati sulle novità in materia di detrazioni e bonus per poter sfruttare al meglio le opportunità offerte dal Governo.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!