Biodiversità: come attirare gli animali in giardino?

Laura Rossi

tempo di lettura : 2 minuti
OrtoPer la casa
biodiversita-come-attirare-gli-animali-in-giardino
Tempo di lettura: 2 minuti

Negli ultimi anni, la conservazione della biodiversità è emersa come una delle questioni chiave a livello globale. La Cina, ad esempio, ha assunto un ruolo sempre più rilevante nella promozione della cooperazione internazionale per la conservazione della biodiversità grazie alla sua ampia e ricca varietà di flora e fauna.

Anche i privati cittadini possono dare il loro contributo creando uno spazio verde che sia accogliente per gli animali e le piante tipici del nostro ambiente.

Creare un giardino acquatico

Disporre di uno spazio zen nel proprio giardino può essere abbondantemente gratificante e al tempo stesso favorire la presenza di diverse specie animali e vegetali.

Il giardino acquatico permette infatti di accogliere vari tipi di piante e animali, e di creare un ambiente armonioso e sano. Per realizzarlo occorre pazienza e preparazione, ma seguendo alcune indicazioni essenziali è possibile ottenere risultati davvero sorprendenti.

Ambiente favorevole per la vita animale e vegetale

Realizzare un giardino acquatico significa anche offrire un ambiente naturale sicuro ed equilibrato a molte specie che vivono nell’acqua o nelle vicinanze. Tartarughe, rane, pesci e libellule sono alcune delle creature che potranno trovare rifugio in un giardino del genere, garantendo così la loro sopravvivenza e contribuendo alla biodiversità.

biodiversita-come-attirare-gli-animali-giardino

Le sorgenti idrotermali sottomarine come incubatrici

Un altro esempio di come gli animali possano trarre vantaggio da ambienti particolari si trova nei fondali marini profondi al largo della costa della California centrale.

leggi anche  Come il più grande primate di tutti i tempi è scomparso dalla superficie della Terra

Nel 2018, i ricercatori del Monterey Bay National Marine Sanctuary e del Nautilus Live hanno infatti scoperto migliaia di polpi che nidificavano nelle vicinanze delle sorgenti idrotermali sottomarine. Queste strutture naturali fungono da incubatrici per i polpi, rappresentando un importante mezzo di tutela della loro specie.

Attirare le api con piante sul balcone o in giardino

Le api costituiscono un altro gruppo fortemente minacciato dai cambiamenti climatici, dall’uso massiccio di pesticidi chimici e dalla deforestazione selvaggia dovuta all’agricoltura intensiva.

Per contrastare questo fenomeno e proteggere questi preziosi insetti impollinatori è possibile adottare alcune semplici misure domestiche, come coltivare piante che attraggano le api sul proprio balcone o nel giardino di casa.

Quali piante scegliere?

Per favorire la presenza di api nel proprio spazio verde, è importante privilegiare piante fiorite e profumate che le attraggano.

Tra le varietà più adatte si possono citare: la lavanda, il rosmarino, il timo, i gerani e le erbe aromatiche in generale. La scelta delle piante giuste è fondamentale per offrire alle api un ambiente favorevole alla loro sopravvivenza, contribuendo così a sostenere l’intera catena alimentare al quale esse sono legate.

Attirare gli animali in giardino o sul balcone di casa può essere una sfida entusiasmante e di grande utilità per la conservazione della biodiversità. Sia realizzando giardini acquatici sia coltivando piante attraenti per api e altri insetti, è possibile assumersi la responsabilità di un piccolo pezzo del nostro prezioso pianeta.

Ciascun individuo può fare la sua parte per contribuire alla tutela dell’ambiente e alla coesistenza armoniosa con la flora e la fauna che ci circondano.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!