10 nuove specie di piante nel 2023!

Valentina Conti

tempo di lettura : 2 minuti
Ambiente
10-nuove-specie-di-piante-nel-2023
Tempo di lettura: 2 minuti

Nel corso del 2023, gli scienziati dell’Orto Botanico di Kew Gardens hanno scoperto ben 74 nuove piante e 15 funghi. Di queste, dieci specie si distinguono per la loro straordinaria peculiarità, offrendo un quadro ancor più dettagliato sulla stupefacente diversità del nostro pianeta.

Un’orchidea esplosiva e misteriose piante sotterranee

Tra le recenti scoperte vi è un’affascinante orchidea “esplosiva” rinvenuta nei pressi di un vulcano dormiente. Questa particolare pianta ha attirato l’attenzione degli studiosi per la sua inusualità. A dimostrazione che il mondo vegetale non ha ancora smesso di stupire ci sono anche ad esempio delle piante enigmatiche che fioriscono sottoterra, aggiungendo altri pezzi al grande puzzle della biodiversità terrestre.

Tra novità ed estinzioni: il duro lavoro degli scienziati

Sfortunatamente, parallelamente alla scoperta di nuove specie, gli scienziati devono anche fare i conti con il problema delle estinzioni.

Almeno una delle nuove piante individuate nel 2023 si ritiene sia già estinta. In questo scenario, diventa ancor più importante il lavoro di ricerca e salvaguardia della biodiversità compiuto dai ricercatori dell’Orto Botanico di Kew e dai loro collaboratori in tutto il mondo.

Le ultime scoperte non riguardano solo le piante

Nel 2023 sono state scoperte anche 15 nuove specie di funghi, ulteriormente ampliando la nostra conoscenza del regno dei funghi e delle sue applicazioni potenziali nelle discipline scientifiche e industriali.

leggi anche  Come potete isolare la vostra casa dall'interno con piccoli lavori che possono farvi risparmiare molto denaro?
10-nuove-specie-di-piante-2023

Tra questi possiamo citare ad esempio i funghi che producono molto rapidamente enzimi degradativi, utili nella breakdown di materiale vegetale morto e dunque con importanti conseguenze per il ciclo naturale degli elementi e del carbonio all’interno degli ecosistemi.

Il valore della diversità biologica

La scoperta di nuove specie –piante o funghi- assume un significato fondamentale nel nostro tempo. Offre infatti la possibilità di meglio comprendere l’enorme diversità biologica che popola il pianeta e, soprattutto, evidenzia l’importanza e l’urgenza della sua preservazione.

Un tale patrimonio di specie diverse può offrire opportunità impreviste nello sviluppo di tecnologie e soluzioni innovative al servizio dell’umanità e della biosfera in generale.

Lo studio delle nuove specie per lo sviluppo di nuove soluzioni

Ad esempio, l’uso di piante e funghi nella produzione di farmaci ha tempi lunghi e radici profonde. Lo studio delle nuove specie scoperte potrebbe rivelare inaspettate proprietà mediche o terapeutiche, consentendo la creazione di nuovi trattamenti per malattie fino ad ora incurabili, oppure migliorando l’efficacia e la sicurezza dei farmaci già in uso.

Inoltre, alcune delle nuove piante individuate potrebbero anche avere un impatto positivo nel campo dell’agricoltura e della produzione alimentare.

Ciò è particolarmente importante considerando la crescente domanda di cibo a livello globale e la necessità di strategie agricole sostenibili per far fronte ai cambiamenti climatici e alle sfide ambientali che il nostro pianeta sta affrontando.

La conoscenza come primo passo verso la conservazione

La scoperta delle nuove specie di piante e funghi non costituisce solo un arricchimento del nostro patrimonio culturale e scientifico, ma assume anche un ruolo cruciale nell’ottica della salvaguardia della biodiversità. Infatti, individuare e catalogare correttamente le varie specie rappresenta il primo passo per attuare strategie efficaci di conservazione e preservazione degli ecosistemi e delle loro risorse.

leggi anche  La Norvegia autorizza lo scarico di 170 milioni di tonnellate di rifiuti minerari in un fiordo

In questo quadro, il lavoro degli scienziati dei Kew Gardens e delle altre istituzioni dedite allo studio della botanica riveste una grande importanza sia dal punto di vista culturale che ambientale.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!