Banner

Ultimo aggiornamento: 17.04.2014
youTubefacebooktwitterrss
English French German Italian Spanish



TEATRO/Nuove parti nella storia di Pinocchio
Lunedì 07 Maggio 2012 09:34

secondo-pinocchioMilano - La storia Pinocchio, un burattino di legno a figura intera, è in scena legato al collo da una catena e ulula al pari di un cane. Alle sue spalle appare il burattinaio che lo libera e gli ricorda che la famigerata scena che lo vede braccato dal contadino è stata tolta dal copione.
Dal principio si chiarisce quale sarà la cifra dello spettacolo: la finzione è scenicamente dichiarata. Questa condizione permetterà al protagonista di vivere apertamente una relazione giocosa e spontanea con gli animatori presenti in baracca.
In una specie di gioco senza trucchi né inganni, Pinocchio decide di raccontare alcune parti della sua storia e di rappresentarne altre, avvalendosi come di una controfigura: una marionetta di legno munita di articolazioni snodabili. Quest'ultima affronterà il mare in tempesta per andare incontro al babbo scampando alle fauci del pescecane; sarà il naufrago che approderà sull'isola delle api industriose e anche il doppio di Pinocchio con cui parlerà in segreto come davanti allo specchio.
In una delle prime scene compare il falegname Geppetto, alle prese con il martello, nell'atto della creazione del suo straordinario figliuolo. Nasce così un Pinocchio nudo, già dispettoso e pieno di vita. Presto, gli affanni del padre saranno simili a quelli dei due animatori che si ritrovano a correre dietro Pinocchio e a fare mille raccomandazioni puntualmente trasgredite dal monello di legno.
Gli animatori sono anche interpreti di alcuni personaggi come il gatto e la volpe, il guidatore del carro e la fatina che prepara la medicina. In questa versione si è scelto di raccontare le vicende più salienti tra le innumerevoli del romanzo originale. Attraverso l'utilizzo degli espedienti teatrali appena descritti, le emozioni e i sentimenti che alimentano questa bella storia sono continuamente attraversati trasversalmente, facendone affiorare l'aspetto paradossale, che suscita ilarità, e al tempo stesso realistico, capace di commuovere.
Al finale è riservata la sorpresa di scoprire come accade che Pinocchio diventa un bambino in carne ed ossa. I temi e la tecnica utilizzata La compagnia Burambò produce spettacoli rivolti all'infanzia da quattordici anni e ognuno di essi nasce dalla necessità di parlare ai bambini, in particolare della fascia di età compresa tra 4 e 10 anni, ovvero bambini della scuola dell'infanzia, primo e secondo ciclo elementare. Le principali tematiche, che la storia di Pinocchio offre come argomento di riflessione, sono la nascita e la crescita dell'individuo.
Quale bambino fatica ad immedesimarsi in quel piccolo esserino così fragile, eppure dotato di una forza magnetica che è la vita stessa? Un burattino di legno che parla e cammina è un fatto per assurdo così lontano dall'essere possibile che, per effetto contrario, accorcia le distanze tra spettatore e attore.
Il bambino sa bene di cosa si parla quando in Pinocchio urge la necessità di trasgredire e andare contro tutti e tutto, ciò che è considerato essere giusto e ciò che si deve fare. Il bambino spettatore si sente accanto al burattino quando questi corre via senza meta o lancia il martello al grillo per zittirlo.
Pinocchio eccede e trasgredisce e poi si ravvede, come tutte le anime dotate di sentimenti buoni e amorevoli. Pinocchio dice bugie e accusa il padre, e poi dice la verità e chiede perdono. Pinocchio è sempre l'uno e il suo contrario, così come ognuno di noi è animato da più parti in conflitto tra loro.
Il bambino spettatore è dalla parte di Pinocchio quando egli compie le sue malefatte e, al tempo stesso, attende il momento in cui si redime, sperimentando, sulla pelle dell'altro, l'esperienza nella sua interezza. Sono talmente tanti i temi affrontati da questa storia che la rendono mitologica.
Come parlare della fame, dell'ignoranza, la necessità della scolarizzazione, l'amore paterno, l'inganno, la menzogna, la disperazione, la speranza, il perdono, la compassione, senza cadere nella morale pietosa, se non attraverso il gioco della farsa burattinesca? Nell'allestimento Burambò interessante è anche il rapporto tra burattino e animatore che mette in luce lo spazio che intercorre tra l'uno e l'altro e come questi può essere abitato.
Metaforicamente, si prova a dire che, dietro ogni bambino c'è un genitore, o un adulto, che vigila sul suo operato e le sue scelte, ciò nonostante si è liberi di agire. Pinocchio, infatti, evade e va incontro alla sua necessità di libertà. Una libertà, tra le tante, è quella di crescere e divenire indipendente e adulto. Il teatro di figura offre per eccellenza la possibilità di rendere concrete le trasformazioni suggerite dalla storia di Pinocchio.
La baracca nera, non tradizionale, munita di una tavola d'appoggio, insieme ad un panno bianco, elemento scenico e scenografico, sono sufficienti per creare ambienti sempre differenti (la neve, il campo dei miracoli, il letto, la lapide, il mare) e personaggi dalla grande inventiva. Il teatro dei burattini La parola burattino deriva quasi sicuramente da 'buratto', una stoffa grezza e resistente, usata per abburattare la farina al fine di separarla dalla crusca.
Dal XIV il termine viene usato anche per indicare la veste degli attori dalla testa di legno ed in seguito per gli stessi fantocci.
Il teatro dei burattini è una forma di spettacolo teatrale in cui uno o più animatori, i burattinai, danno vita ai personaggi tramite particolari pupazzi, detti appunto burattini.
Nella tradizione il burattino è composto da testa e mani di legno fissate ad un camiciotto sul quale viene posto il vestito.
L'animatore per muoverlo lo inguanta dandogli vita. Il termine burattino sta genericamente ad indicare anche tutti gli oggetti animati 'dal sotto', dove l'animatore è nascosto, mentre la marionetta viene animata 'da sopra', con dei fili.
Generalmente, lo spettacolo dei burattini è rappresentato all'interno di un casotto di legno, detto castello. Bibliografia e filmografia - Le Avventure di Pinocchio. Storia di un burattino. Autore Carlo Collodi. - Pinocchio, il libro parallelo. Autore Giorgio Manganelli. - Le avventure di Pinocchio. Regista Luigi Comencini. - Pinocchio. Allestimento teatrale di Carmelo Bene.

Linguaggio: spettacolo di burattini pupazzi e attore
Durata: 50 minuti
Età consigliata: dai 4 anni

venerdì 11 maggio 2012

ore 9.30

BURAMBO’

SECONDO PINOCCHIO

Compagnia Vincitrice Eolo Awards 2012 per il Teatro di Figura
con Daria Paoletta e Raffaele Scarimboli
testo Daria Paoletta
figure Raffaele Scarimboli
scenografia Paoletta e Scarimboli
regia Paoletta e Scarimboli


Commenti (0)

Scrivi commento

smaller | bigger
security image
Scrivi i caratteri mostrati

busy
 

Articoli Correlati

TERRITORIO - Distribuito un questionario riassuntivo a fronte degli ultimi incontri con il Patto Civico
San Vittore Olona - Per le prossime elezioni comunali, unici a farlo, il Patto civico ha avviato nel paese un percorso aperto e partecipato, per coinvolgere i cittadini nel
TERRITORIO - Gli alunni delle scuole in visita al sindaco per conoscere la storia locale
Rho - Il Sindaco di Rho Pietro Romano ha accolto le classi quinte della scuola primaria Grazia Deledda e gli alunni delle classi seconde della scuola secondaria di 1° grado San
MOSTRE - Mostra personale dell'inviato Max Laudadio dal tema
Milano - Dal 22 Aprile al 10 Maggio la prestigiosa "Milano Art Gallery - Spazio Culturale" presenta l'esclusiva mostra personale dello storico inviato del Tg satirico "Striscia la
FIERE - Gelato Festival Tour a Milano dal 22 Maggio
Milano - Dalle più belle piazze di Firenze, ai luoghi più significativi di tutta Italia. Parte a maggio 2014, il Gelato Festival tour che, coinvolgendo i migliori gelatieri e
KARATE - Sette nuovi campioni italiani della Asd Nenryu Verbania
Verbania - Le medaglie d'oro sono arrivate nell'individuale con Christian Boni vittorioso nella categoria Kata cinture nere 12/14 anni, dalla squadra di Kata 9/11 anni
<<  Aprile 2014  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
 
    
Banner
Rubriche

Expo 2015

ISTITUZIONI - A "Verso Expo 2015, lo sprint dei Comuni e dei territori" : Expo opportunità per valorizzare i Comuni e l'Altomilanese.

Legnano - Tanti spunti, tante riflessioni, tanti relatori -forse un po' troppi- al convegno organizzato da RisorseComuni "Verso Expo 2015, lo sprint dei Comuni e dei territori"...

ARCHIVIO 



EVIDENZA
Rubrica Segnaliamo

MUSICA - Chiusura venerdi 29 di "Il Grande Jazz... all'Università" più concerti per festeggiare il diciottesimo compleanno, con un pensiero ad Expo

Castellanza - Chiusura Venerdi 29 con Rita marcotulli e Antonio Zambrini in "Pianoforte Duo" di  "Il Grande Jazz... all'Università" . Assesempione ha seguito , come sempre, anche questa edizione. Clicca sui link attivi.
Venerdi 8 con Max De Aloe Quintet
Venerdi 15 Jazz Live Sextet e Gegè Tellesforo
Venerdi 22 Marcella Carboni e Francesca Corria Venerdi 29 Rita Marcotulli e Antonio Zambrini concerto di chiusura...

ARCHIVIO 



PALIO DI
LEGNANO

Palio di Leganano

TEMPO LIBERO - Gli Artigiani del Borgo alla festa di primavera della contrada San Martino

Legnano - Gli Artigiani del Borgo saranno presenti con botteghe, laboratori e animazioni varie alla 16° edizione della festa di Primavera, organizzata dalla contrada San Martino...

ARCHIVIO 



ARTE
imgRubricaArte new

MOSTRE - La Galleria Nuages accomuna tre artisti di levatura internazinale

Milano - Con l'acronimo MATPERTOP, la titolare della Galleria Nuages, Cristina Taverna, accomuna in una raffinata mostra tre disegnatori di levatura internazionale quali Franco Matticchio, Roberto Perini (Roma 1950) e Roland Topor (Parigi 1938-1997)...

ARCHIVIO 



INTERVISTE
& REC.

Interviste & Recensioni

CULTURA - Recensione del nuovo libro di Jonathan Littel "Tre studi di figure ai piedi di una crocifissione"

Milano - Perché Jonathan Littell sia interessato al trittico "Tre studi di figure ai piedi di una crocifissione" di Francis Bacon non lo dice apertamente nel suo volume da poco uscito...

ARCHIVIO 



RUOTE &
PEDALI

Ruote & Pedali

CICLISMO - Con la 33° Coppa Arci Adua si inaugura la categoria Giovanissimi della Provincia di Milano

Milano - Con l'inizio della stagione dei giovanissimi, il ciclismo prosegue a pieno regime l'attività agonistica e, per la provincia di Milano, l'onore di organizzare la gara...

ARCHIVIO 



CRESCITA PERS.
Crescita Personale

TEMPO LIBERO - Percorso di poesia tattile per dare forma e parola alle vostre emozioni a Busto Arsizio

Busto Arsizio - La creta diviene lo strumento per dare valore al processo creativo e non al risultato estetico della creazione.

ARCHIVIO 



ENOGA-
STRONOMIA

Rubrica Enogastronomia

EXPO - Slow Food parteciperà ad Expo 2015

Milano - Expo 2015. L'associazione internazionale parteciperà all'evento con il tema che più la caratterizza "Nutrire il Pianeta, Energia per...

ARCHIVIO 



logoAssesempioneSM
English French German Italian Portuguese Russian Spanish
You Tubefacebooktwitterrss


ASSESEMPIONE.INFO - Direttore responsabile Enzo Mari - aut. trib. di Milano n.35 del 29/01/2009 - è possibile utilizzare materiali citando la fonte
Powered by Joomla!. Valid Xhtml valido CSS valido Sottoscrivi RSS.

Free visitor tracking, live stats, counter, conversions for Joomla, Wordpress, Drupal, Magento and Prestashop