Progetto Vincitore Expo 2015

logoTurismo LogoSempioneShopping
logoExpo logoDistretto33
Newsletter

Calendario eventi

Ottobre 2014
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

Manuela Di centaMilano - "Parte il lavoro del team delle grandi firme dell'Expo 2015: il loro compito sarà quello di aiutare a coinvolgere il meglio dell'Italia e costruire un palinsesto unico, capace di coinvolgere i visitatori che arriveranno in Italia durante i 183 giorni dell'evento". Roberto Formigoni, presidente della Regione
Lombardia e commissario generale di Expo 2015, ha presentato a Palazzo Pirelli il nuovo comitato. Fanno parte del comitato le seguenti personalità: Gilda Bojardi per il design, Franco Branciaroli per il teatro, Manuela Di Centa per lo sport, Sergio Escobar per il teatro, Stéphane Lissner per la lirica, Paolo Massobrio e Davide Paolini per l'enogastronomia, Pietro Petraroia per le grandi mostre, Davide Rondoni per la poesia e Patrizia Sandretto Re Rebaudengo per l'arte moderna. Alla prima riunione era presente l'amministratore delegato di Expo 2015, Giuseppe Sala. "Il comitato - ha precisato Formigoni - costituisce un team dinamico e aperto, che potrà crescere progressivamente nel tempo". Alla squadra, dunque, potranno aggiungersi altri personaggi di primissimo piano. Compito delle grandi firme sarà - ha spiegato Formigoni - quello di "costruire l'offerta culturale più ampia che il nostro Paese possa immaginare, integrando le innumerevoli proposte che verranno da tutti i territori". Obiettivo è quello di definire quanto prima un palinsesto di progetti e proposte che veda coinvolti i creativi, gli artisti, le istituzioni come teatri, musei, orchestre e federazioni sportive. L'Expo, in programma dall'1 maggio al 31 ottobre 2015, vedrà infatti la partecipazione di milioni di visitatori: all'interno dell'Expo e fuori dall'Expo troveranno spazio le iniziative che il comitato contribuirà a definire, lavorando a pieno ritmo per arrivare a formulare una serie di proposte già entro la fine del 2012. "Il comitato - ha detto Formigoni - contribuirà a dare risalto ai fattori di eccellenza del nostro Paese, così da costruire un cartellone di manifestazioni straordinario. L'Expo del 2015 sarà l'Esposizione del 'dopo crisi', in cui dimostreremo al mondo i tanti fattori di crescita che caratterizzano il nostro Paese". Parte nel segno dell'entusiasmo e delle idee il lavoro del team di grandi firme. Parlano di "grande onore" la campionessa olimpica Di Centa e l'esperta di design Bojardi: pronta a lavorare anche Sandretto Re Rebaudengo "per dare spazio all'arte contemporanea e ai giovani" nell'anno della concomitanza di Expo e della Biennale di Venezia. "Siamo pronti a mettere le didascalie a un mito qual è il cibo italiano": questa la dichiarazione di Massobrio, giornalista enogastronomico. Anche la Scala e il Piccolo teatro sono pronti a studiare un palinsesto d'eccellenza per il 2015 nel segno - ha precisato Escobar - "di quei rapporti internazionali profondissimi che Milano ha saputo creare nel tempo". Anche i musei, attraverso un circuito d'iniziative, si preparano - ha dichiarato lo storico d'arte e dirigente pubblico Petraroia - a fare dell'Expo un'esibizione speciale. Attenzione particolare è rivolta - nota Sala - ai visitatori cinesi, non solo in virtù della crescita economica del loro Paese, ma perché "sono freschi del successo e dell'entusiasmo dell'Expo di Shanghai". Massimi esperti, dunque, al lavoro, "per far sì che l'Expo possa essere un evento di grande richiamo per il turismo internazionale".


RUBRICHE
Palio Di Leganano
 
Expo Milano 2015
 
Enogastronomia
 
Rubriche ruotepedali
 
Rubrica Arte
 
Rubrica Interviste

AsseSempione_Corsi

PARTNERS

SEGUICI SU


RegioneLombardia Regione Piemonte

Logo provincia Milano

Provincia di Varese

Expo Logo-Fondazione-Orizzontale resize LionsClub2 logo Distretto dei Laghi