Progetto Vincitore Expo 2015

Newsletter

Calendario eventi

Aprile 2015
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

Movida a MilanoMilano - Operazione anti-illegalità a Milano nella notte del 28 gennaio 2012. Alle 20,30 è scattata un’operazione di controllo, condotta congiuntamente dagli uomini dell’Agenzia delle Entrate, dagli ispettori dell’Inps e dagli agenti della Polizia Locale, nei luoghi della “movida” milanese che è terminata alle ore 5 del mattino dopo. L’iniziativa si inserisce nel quadro delle operazioni di presidio del territorio, svolte per verificare il rispetto degli adempimenti fiscali e contributivi. In tutto, sono stati 405 gli ispettori che hanno partecipato all’operazione. Di questi, 280 erano funzionari dell’Agenzia delle Entrate della Lombardia, 125 dell’Inps. L’intervento è stato inoltre realizzato con la cooperazione di circa cinquanta pattuglie della Polizia Locale con l’impegno di oltre 100 agenti. La Polizia Locale, che ha garantito il supporto tecnico ai funzionari dell’Agenzia delle Entrate all’interno delle discoteche e ai funzionari dell’Inps impegnati nella verifica della presenza di eventuali lavoratori in nero anche irregolari sul territorio dello Stato,  ha svolto un’attività di controllo stradale, finalizzato anche all’individuazione degli effettivi utilizzatori delle 358 autovetture di lusso fermate. I controlli hanno riguardato 115 esercizi (fra ristoranti, discoteche e bar) situati nelle zone della città maggiormente frequentate il sabato sera. Si va da Corso Como, a Brera, passando per San Babila, Corso Sempione, Via Manzoni, Piazza Wagner, Navigli, Molino delle Armi. La selezione della zone e degli esercizi in cui effettuare i controlli, è il frutto di una scrupolosa pianificazione e di un’attenta analisi del territorio.La presenza dei funzionari del fisco ha permesso di rilevare nei 115 esercizi controllati un aumento sensibile degli incassi, che si è attestato su una media del 44% in più rispetto al sabato precedente. Emblematico, in questo senso, è il caso di un esercizio in cui i ricavi sono lievitati di oltre il 200%.  Inoltre, in 55 esercizi sono state riscontrate diverse irregolarità relative al mancato aggiornamento dei registri dei corrispettivi, alle emissioni degli scontrini fiscali, alle incongruità con le dichiarazioni presentate ai fini degli studi di settore (per esempio, numero dei beni strumentali comunicati: tavoli, sedie, grandi elettrodomestici). Infine, in 33 locali sono stati riscontrati 116 lavoratori in nero.


RUBRICHE
Palio Di Leganano
 
Rubrica-TeatroSociale
 
Enogastronomia
 
Rubriche ruotepedali
 
Expo Milano 2015
 
Rubrica Arte
 
Rubrica Interviste



SEGUICI SU


RegioneLombardia Regione Piemonte

Logo provincia Milano

Provincia di Varese

tssss
Expo Logo-Fondazione-Orizzontale resize LionsClub2 Distretto dei Laghi logoDistretto33