Progetto Vincitore Expo 2015

PrimoPiano (427)

Nerviano - Soundtracks festival atto primo. Parte il 30 agosto 2013 a Nerviano in località Garbatola l'edizione 2013 della celebre rassegna sovracomunale di jazz e blues. Il primo show spetta
a alla cantante afroamericana Peaches Staten & Luca Giordano Band
Peaches Staten nasce a Doddsville nel delta del Mississippi, musicalmente cresce in quel di Chicago, dove ha condiviso la scena e registrato con i migliori bluesmen.
Ha una voce versatile che le garantisce ottime performances in tutto il panorama musicale a livello mondiale; suona egregiamente il Wash Board, dando un supporto ritmico incredibile alle sue esecuzioni e creando un impatto visivo che cattura il pubblico. Nel Maggio 2010 e' uscito il suo ultimo cd, live at Legends di Chicago (club di Buddy Guy).
Sul palco, Peaches offre uno show che spazia dal blues al soul/funk, supportata da una band di grande esperienza che valorizza la sua stupenda voce e personalissima presenza scenica.
Luca Giordano è uno dei più appassionati e competenti musicisti blues italiani della nuova generazione E' stato ospite al Chicago Blues Festival 2006 insieme alla leggendaria band di Muddy Waters e si è esibito nei più importanti circoli blues, in numerosi festival e in alcuni dei più famosi locali Blues della Windy City come il Buddy Guy's Legends.
Collabora con diversi artisti di fama internazionale. In Italia è stato in tour con Shirley King, figlia del Re del Blues BB King, con Mr. Chris Cain, icona per tutti i chitarristi Blues, e con il grande sassofonista Sax Gordon Beadle. Attualmente viaggia tra gli States e l'Italia collaborando con numerosi musicisti nostrani e d'oltreoceano: Big Jack Johnson, Billy Branch, Bob Stroger, Bonnie Lee, Carlos Johnson, Les Getrex, Linsey Alexander, Peaches Staten, Matthew Skoller, Junior Watson, Enrico Crivellaro ed altri.

yoko takada 1Legnano – È inutile fare finta di niente: per quanto si possa politicizzare sulla Scuola italiana, sulla nostra cultura e sul fatto che ogni indirizzo ha la medesima importanza, sono sicuro che un sottile preconcetto di fondo rimane per molti, ovvero che un istituto tecnico non sia il palcoscenico adatto per un concerto lirico.

Hanno voluto ribaltare la prospettiva e rovesciare gli schemi gli artisti che, nella sera di ieri 20 dicembre, si sono esibiti all’IS Carlo Dell’Acqua, come hanno già in molte altre scuole: “L’abbiamo fatto di proposito – spiega Gianluca Cellai, il baritono organizzatore della serata – per portare la musica a scuola contro il piattume e la disinformazione, per trasmettere le emozioni e le sensazioni di quest’arte.”

“I ragazzi – ha proseguito – spesso non sanno nulla di Verdi o di Mozart […], noi vogliamo dare loro una base e un’infarinatura della nostra cultura e tradizione.”

Emblematico il fatto che l’ospite principale della serata fosse la soprano Yoko Takada, di origine giapponese e “cittadina adottiva” di Cero Maggiore, che ci ha rilasciato una breve intervista: “io mi sono esibita anche alla scala, ma non c’erano molti giovani […] Penso che questo sia una aiuto importante per portargli la cultura, infatti lo faccio anche quando torno in Giappone…”

E come “infarinatura” non si è certo lesinato: “Non più andrai farfallone amoroso”, “Voi che sapete cos’è amor”, “Vieni, vieni mia Ninetta”, “La regina della notte”, “Madamina, il catalogo è questo!” e “Là ci darem la mano”. Tutti brani di Amadeus Mozart tratti da “Le Nozze di Figaro”, la “Finta semplice”, il “Flauto magico” e il “Don Giovanni”.

yoko takada 2Dopo un breve intervallo si sono esibiti anche Dylan Perera, baritono, e il coro Happy Voices di Michela Grandi, Nicoletta Antonello, Maria Massarotti, Luciana Fedrizzi, Anna Cristina, Siragusa, Annalisa Tartaro e Giovanni Fioretto che hanno eseguito vari brani natalizi da tutto il mondo e da tutte le epoche.

La serata ha goduto dell’accompagnamento da parte di Emanuele Vercellino, ex-studente del Dell’Acqua, al pianoforte e di Silvia Muraca al violoncello.

Il tutto, però, non sarebbe riuscito senza la partecipazione dei numerosi studenti che hanno provveduto ad organizzarla, dallo sfondo natalizio alle presentazioni dei brani e degli artisti; nonché del numeroso pubblico che ha affollato ben oltre l’ultimo posto disponibile l’Aula Magna.

Un’iniziativa davvero riuscita e meritevole, quindi, nobile nell’intento e nello spirito, poiché è “comodo” esibirsi nei teatri dove la gente viene a cercarti, mentre più difficile è andare a cercare proprio chi di certa bellezza non sente il bisogno o non conosce l’esistenza.

 

Enrico Gussoni

VCO - Programma ricco...mi ci ficco. Potrebbe essere questo lo slogan più adatto per il ricco calendario di iniziative attivate nel V.C.O., terra dei Laghi e di Montagna per trascorrere le vacanze tra Natale, Capodanno, fino all'Epifania: le ricorrenze che chiudono la lunga serie di festività, si preannunciano quest'anno ricche di novità!
Tra le varie manifestazioni segnaliamo l'iniziativa di successo della Navigazione Lago Maggiore, con la tradizionale "Crociera di San Silvestro": mercoledì 31 dicembre si festeggia l'anno nuovo in crociera sul Lago Maggiore! In partenza da Arona alle 20.30 e da Angera alle 20.40 il battello accompagnerà gli ospiti in un divertente tour panoramico sulle tranquille acque del lago. A bordo, animazione e musica dal vivo per tutte le età ed un ricco cenone per festeggiare al meglio la fine del 2014. Il rientro è previsto in due fasce orarie, alle 02.20 e alle 04.20 ad Arona e alle 02.10 e alle 04.10 ad Angera. Il costo della prenotazione è di Euro 130,00. I posti sono limitati. (info e prenotazioni: 0322 233200).
Intra festeggia il nuovo anno con "Un Capodanno di fuoco! Tra spettacoli, acrobazie e...Vin Brulé!": in Piazza Ranzoni in attesa della mezzanotte si potrà ballare e divertirsi all'insegna della musica anni '80, '90 e 2000, con Dj e vocalist! A mezzanotte brindisi, animazione e suggestivi nonché spettacolari esibizioni del "Bombelaya Show" del Circo Nero, che intratterrà la piazza con acrobazie e coreografie a ritmo di musica e fuoco. (info: www.verbaniagioca.com). Infine a Pallanza la pista di pattinaggio vi aspetta per festeggiare l'arrivo del 2015 pattinando sul ghiaccio! Musica e brindisi fino alle 3 del mattino, per iniziare il nuovo anno con dei buoni propositi sportivi! (info: www.pro-motion.it)

Per la gioia di grandi e piccini, gli eventi legati all'Epifania saranno molteplici. Ecco di seguito una selezione delle principali manifestazioni legate all'arrivo della simpatica vecchina:

- SUNA (6 gennaio): grandi e piccoli sono invitati sul Lungolago per l'arrivo della Befana e per una ricca merenda in compagnia, con cioccolata calda offerta dal Bar Imbarcadero (info: +39 0323.503249)
- COSSOGNO (6 gennaio): dalle ore 14.00 il paese si anima ospitando numerose bancarelle, ma soprattutto befane e molte sorprese! (Info: www.comune.cossogno.vb.it)
- VOGOGNA (6 gennaio): l'appuntamento più importante sarà con il tradizionale Falò della Calcaveggia nel Rio Chiesa e con la tombolata organizzata dall'Unione Sportiva Vogognese (info: www.comune.vogogna.vb.it)
- GHIFFA (6 gennaio): l'epifania, come da tradizione, si festeggia con "Il Cimento dell'Epifania", il tuffo nel lago dalla spiaggia davanti alla Chiesa di Santa Croce (info: www.proghiffa.it)
- PALLANZA (6 gennaio): dalle 14.30 in poi i vicoli di Pallanza prenderanno vita grazie ad un percorso pedonale animato, a partire da Piazza Gramsci fino al lungo lago e dentro le vie del centro storico. Lungo la passeggiata, teatranti e cantastorie scalderanno l'atmosfera con i loro racconti mentre sotto le volte del municipio ci saranno spettacoli di danze popolari su musiche occitane, piemontesi, bretoni e francesi. Lungo il percorso, anche piacevoli punti di ristoro (info: www.21marzo.com)

Ancora tutti da visitare i magici e originalissimi presepi sparsi per i borghi del nostro territorio, siano essi viventi o meno:

- GIGNESE (fino al 7 gennaio): esposizione del Presepe in Piazza e per le vie del Paese (info: www.gignese.it)
- CRODO (fino al 6 gennaio): il borgo sarà abbellito dai "Presepi sull'acqua", trenta installazioni divise tra lavatoi, fontane, vecchie mulattiere e corsi d'acqua. L'intento è la riscoperta dei luoghi in occasione del Natale, grazie ad un "viaggio" sia diurno che notturno, tra i presepi illuminati disposti strategicamente in siti di valore artistico e storico, caratterizzanti sia Crodo che la sua Valle. I presepi in mostra inoltre sono arricchiti dalle "memorie d'autunno" ovvero da foglie, cortecce, muschi, pigne e castagne utilizzati insieme alle classiche statuine per la costruzione della scena della natività (info: www.comune.crodo.vb.it)
- VOGOGNA (5 gennaio): anche quest'anno, dopo la Santa Messa della Vigilia di Natale delle ore 23.00, il centro storico di Vogogna sarà animato dal tradizionale presepe vivente (info: www.comune.vogogna.vb.it)
- VERBANIA (fino al 6 gennaio): in collaborazione con Terrae Novae e Dolfi Land, Villa Giulia ospiterà dal 13 dicembre fino al 6 gennaio "La Grande Mostra di Presepi di tutto il mondo e addobbi natalizi". L'esposizione sarà visitabile tutti i giorni dalle 14.30 alle 19.00, e nei festivi e pre-festivi dall 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.00 (info: www.verbaniamilleventi.org)
- ARONA (fino al 6 gennaio): presso il Salone Merzagora, a partire da lunedì 8 dicembre fino al 6 gennaio 2015 saranno visitabili i "Presepi in vetrina", esposizione di tradizionali presepi di artisti del nostro territorio. Orari di apertura: dalle 16.00 alle 19.00 con possibilità di apertura mattutina per le scuole previo appuntamento. Chiuso il giorno di Natale (info: www.comune.arona.no.it)
- FONDOTOCE (fino al 6 gennaio): l'Associazione Pro Fondotoce 2000 propone dal 14 dicembre al 6 gennaio "La Via dei Magi", un percorso per le vie del paese alla scoperta dei presepi, con la visita finale del Presepe artistico situato presso la Casa Comunale in Via Canale (info: 0323.503249)
- FALMENTA (fino al 6 gennaio): è arrivata alla decima edizione l'esposizione "Le Vie dei Presepi" nella frazione Crealla a Falmenta, nella Valle Cannobina. Dal 14 dicembre al 6 gennaio saranno esposti per le vie del borgo più di 80 presepi. L'inaugurazione avverrà domenica 14 dicembre alle ore 15,00 con il concerto del coro "La Bricolla" di Falmenta presso la chiesa parrocchiale di Crealla (info: 0323 77106)

Molti gli eventi collaterali per approffittare del riposo e delle festività.
Partiamo - in ordine cronologico, dalla Grotta di Babbo Natale di Ornavasso, aperta fino al 6 gennaio 2015: un luogo davvero unico al mondo! Nella galleria, tra luci e musiche natalizie, si troveranno anche i twergi, gli gnomi dispettosi ma simpatici della tradizione walser, intenti a lavorare, scolpire, cucinare. Inoltre, caratteristiche casette di legno, sapori unici dei prodotti tipici ed eccellenti idee regalo made in VCO, in un clima di festa ispirato alle sagre paesane di un tempo. Il Villaggio di Natale 2014-15 è animato da diverse attività: Degustazioni Laboratori didattici e dimostrativi, animazione per bambini, folclore, antichi mestieri in un'atmosfera gioiosa e tradizionale (info: www.grottadibabbonatale.it). Il 28 dicembre alle ore 21 a Domodossola invece, si terrà presso la Chiesa Collegiata SS. Gervaso e Protaso di Domodossola il tradizionale concerto per il S. Natale. I protagonisti saranno il Coro Filarmonico del VCO con la Schola Gregoriana del S. Monte Calvario, accompagnati dall'orchestra da camera della Cappella Musicale del S. Monte Calvario. Il programma sarà dedicato interamente a Wolfang Amadeus Mozart con la riproduzione dei vespri solenni di Natale come venivano celebrati a Salisburgo alla fine del 1700 (info: www.comune.domodossola.vb.it). Il 30 dicembre ad Antrona ritorna il tradizionale evento "Neve, Ghiaccio e Fuochi", che prevede la presenza di mercatini nella suggestiva frazione di Rovesca, spettacoli di pattinaggio e i bellissimi fuochi d'artificio al termine della giornata (info: www.prolocovalleantrona.it). Da non perdere invece a Santa Maria Maggiore, la mostra "Natale a...", un viaggio nel Natale dedicato a luoghi, personaggi, città e periodi storici. La mostra, realizzata dall'Ufficio Turismo e Cultura del Comune di Santa Maria Maggiore, in collaborazione con alcune botteghe tipiche del borgo, rimarrà visitabile tutti i giorni dal 26 dicembre (nella giornata di inaugurazione dalle ore 17.30) fino al 6 gennaio 2015 dalle 11 alle 12 e dalle 16.30 alle 18.30 (1 gennaio 2015 apertura solo pomeridiana, info: www.santamariamaggiore.info). L'1 gennaio a Villadossola si inaugura il nuovo anno con il tradizionale "Concerto di Capodanno" con il Coro Andolla, presso la Chiesa San Bartolomeo alle ore 21 (ingresso a offerta libera, info: ). Il 3 gennaio 2015 infine straordinario appuntamento - nella frazione di Pecetto a Macugnaga - con il 1° appuntamento invernale di "Musica in Quota", il cui programma prevede una ciaspolata ed il concerto. L'itinerario della ciaspolata, facile ed adatto a tutti, avrà inizio presso il centro sportivo e continuerà intorno all'abitato di Pecetto, con arrivo nei pressi della Seggiovia. La partenza è prevista per le ore 15.30, con ritrovo alle ore 15.15 di fronte al Bar Mignon. Sarà possibile noleggiare le ciaspole chiamando il numero 393 8169380. Il concerto invece avrà inizio alle ore 18.00 presso il Kongresshaus. Ospite di questo primo evento sarà la "Futurarkestra, l'Orchestra Bislacca" (info: www.provincia.verbano-cusio-ossola.it).
Per gli amanti del divertimento su ghiaccio invece ricordiamo le tre piste sempre aperte! Arona, in Piazza del Popolo: aperto nei giorni feriali dalle 15.30 alle 19.30 e dalle 21 alle 22.30 e nei giorni festivi, prefestivi e dal 23 dicembre al 6 gennaio dalle 10.30 alle 12.30, dalle 15 alle 19.30 e dalle 21 alle 23. La notte di Capodanno la pista rimarrà oltre la mezzanotte, fino a notte fonda! (info: +39 0322 243601). A Colazza, nel Vergante, il Palaghiaccio è sempre aperto! La magia della pista con la musica e l'ebbrezza di scivolare veloci su una superficie levigata, dona un ambiente stimolante e divertente. (info: 0322 217038). Infine a Verbania, con la pista "Verbania On-Ice 2014-2015", il divertimento assicurato fino all'11 gennaio. Presso l'Imbarcadero di Pallanza - per tutti i giorni della settimana - si pattinerà divertendosi in compagnia dal mattino fino al tardo pomeriggio e, nei giorni di festa, fino alle ore 23, con possibilità di partecipare ad eventuali lezioni tecniche singole o di gruppo. (info: www.pro-motion.it)
La Redazione

Varese - Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, presieduto dall’Ing. Luca Galli, ha deliberato, dopo una puntuale analisi degli Organi tecnici e amministrativi, contributi per € 86.000,00 relativi a n. 48 progetti nell’ambito del Bando “Quadrifoglio” emesso con scadenza 27 novembre u.s. La Fondazione Comunitaria ha aumentato l’importo iniziale del Bando da € 70.000,00 a € 86.000,00.

Da sottolineare che a fronte dell’importo deliberato sono pervenute richieste di contributo per costi degli investimenti di circa 254.000,00 euro ai quali vanno aggiunti il valore delle attività dei Volontari e dei beni e servizi forniti da terzi alle Organizzazioni beneficiarie.

I contributi daranno sostegno a progetti di importo medio/piccolo presentati da Associazioni, Enti e Organizzazioni riguardati, in generale, la realizzazione di manifestazioni ed eventi, pubblicazioni ed interventi vari che vengono proposti con frequenza.

I progetti riguardano interventi relativi ai seguenti settori: promozione e sviluppo del territorio, formazione professionale, sport dilettantistico, tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente, valorizzazione di attività culturali ed altre iniziative volte a migliorare la qualità della vita della Comunità della Provincia di Varese rafforzando i legami solidaristici e di responsabilità sociale.

Il Bando “Quadrifoglio” è il settimo Bando che viene emesso nel corso del corrente anno e consente di raggiungere l’importo complessivo di € 1.570.000,00 di fondi stanziati con risorse territoriali assegnate da Fondazione Cariplo.

L’attività erogativa della Fondazione nel corso dell’anno ha riguardato l’emissione di 7 Bandi con Fondi territoriali assegnati dalla Fondazione Cariplo per il sostegno di n. 193 progetti di utilità sociale nell’ambito dei diversi settori.

Le erogazioni della Fondazione Comunitaria avvengono, oltre che attraverso i Bandi, anche mediante Patrocini (nel 2014 stanziati € 120.000,00), Progetti Fuori Bando (nel 2014 stanziati € 150.000,00), Borse di studio e di specializzazione medica per € 55.000,00, Progetti speciali come il “Micro Credito” con un plafond dei Comuni aderenti di € 267.000,00 ed altri a favore di Organizzazioni ed Enti non profit che nel corso dei dodici anni di attività hanno consentito di distribuire sul territorio una media di circa 3 milioni e mezzo di euro all’anno. Le richieste di contributi annui sono state mediamente quadruple rispetto alle disponibilità di fondi.

La Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus promuove il miglioramento della qualità della vita della Comunità di riferimento stimolandone lo sviluppo civile, culturale, ambientale, ed economico e sviluppa la cultura del dono e la coesione sociale.

La Fondazione dispone di un patrimonio proprio di oltre 18 milioni di euro e l’importo complessivo dei flussi di contributi canalizzati attraverso la Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, dal 2002 è stato di oltre 42 milioni per oltre duemila progetti realizzati e riferiti all’intera Comunità di Varese e provincia.

Tutte le notizie e le informazioni sulla Fondazione sono rilevabili sul sito www.fondazionevaresotto.it unitamente ai risultati del bando “Quadrifoglio” Anno 2014.

La Redazione

Clicca qui per visualizzare i risultati del bando

Orta San Giulio resizeAsse del Sempione - Il territorio che va da Milano a Verbania, (Domodossola), è stato selezionato grazie alle sue eccellenze dall'Associazione Nazionale delle Mappe dei Tesori d'Italia e si pregia del Marchio riconosciuto dal Ministero dei Beni Culturali, del riconoscimento della Presidenza della Repubblica. Dopo i primi contatti con il direttore e presidente dell'Associazione Nazionale, Claudio Chetta, il territorio è stato inserito negli strumenti che l'associazione promuove direttamente all'Estero ed in particolare in Cina e Giappone, insieme a Milano città, Emilia Romagna con Parma Capofila, ed il resto d'Italia per valorizzare "la risorsa Italia" .
È stata realizzata una rivista scritta in Italiano, in Lingua Cinese e Giapponese, della quale 24 pagine sono state destinate all'Asse del Sempione, il convegno a Salsomaggiore per dare visibilità alla "risorsa italy", insieme ad altre iniizative prima, durante e dopo Expo (nuove edizioni della rivista, sito web con dominio in cinese, contatti diretti Isola Bella Stresa resizegrazie all' aiuto del Sig. Sergio Gao in diverse provincie della Cina, azioni di promozione alle Fiere in Cina e Giappone, la realizzazione del sito www.tesoritaliacina.com, ecc).
"Abbiamo individuato nell'asse del Sempione, una eccellenza che deve essere mostrata come un unico territorio. Gli stranieri ed in particolare gli amici della Cina e del Giappone, imprenditori di alto livello, hanno bisogno di emozioni, sensazioni e questo territorio compete alla pari con altri di quelli italiani. Ringrazio il dott. Mari di Assempione e Federico Mari, presidente di TurismoSempione, che si sono candidati e con argomentazioni ci hanno convinto a collaborare". "Valorizziamo il territorio dell'Asse del Sempione dal 2003, con i beni culturali; musei, location, ville, eccellenze commerciali con riferimento al Made in Italy (settore tessile e calzaturiere con i grandi Vinicio Concept Store, Andrea Paternostro, Banfi Calzature, Rossetti, Dolce &Gabbana), oppure le eccellenze gastronomiche come Enoteca Longo-Eataly, e per finire le eccellenze paesaggistiche come i laghi di Orta, Lago di Varese, Sacro Monte di Varese resizeLago di Maggiore, alcune davvero uniche. Quando si è presentato l'occasione ci siamo candidati e la risposta è stata ben accolta dal territorio", ha dichiarato Enzo Mari, direttore del quotidiano www.assesempione.info . Dello stesso avviso il presidente di TurismoSempione Federico Mari "Stiamo raggiungendo Salsomaggiore per partecipare al convegno per promuovere il nostro territorio dal punto di vista turistico. Vogliamo presentare agli amici Cinesi, i nostri tours che abbiamo preparato con la Rete di Albergatori Altomilanese, con Distretto 33 e Terre di Expo, con il Legnanese e Rhodense, con il Varesotto, in particolare con Busto Arsizio, e con Lago Maggiore discovery, nostro partner, che con il Distretto dei laghi, promuovono le eccellenze lacustri e montane con i vari patrimoni Unesco che insistono". (Sacromonte Varese, Isolina Virginia, Sacromonte S. Francesco, Castelseprio, Monte San Giorgio ecc.)
Insomma una vetrina dove tra le altre, farà bella mostra anche il territorio, lungo 150 km, "Terra di Laghi", "Terra di cultura/e"  e "Terre di Expo".
La Redazione

DSC 40803 resizeMilano - Se durante il periodo di Natale avete la possibilità e la voglia di fare un giro a Milano, non solo per lo shopping o per vedere la città illuminata, potreste dedicare qualche ora del vostro tempo per ammirare una delle tante mostre in programma nel capoluogo lombardo nel mese di dicembre: non c'è che l'imbarazzo della scelta.
Questo però è quello che capita ai comuni mortali che vogliono farsi affascinare dalla magia di piazza Duomo con a fianco Palazzo Reale, mentre nella serata del 16 dicembre 2014 oltre alle mostre è stata aperta, per sole 200 persone, la sala delle Otto Colonne per una cena degli Auguri con scopo benefico organizzata dal Lions Club Parabiago Giuseppe Maggiolini in collaborazione con il Lions Club Saronno del Teatro ed il Lions Club Varese Europae Civitas: i rispettivi Presidenti Giovanni Pozzi, Margi Rotondi Roviglio e Maurizio Ciatti si sono entusiasmati subito all'idea ed hanno invitato i loro Soci Lions ad intervenire.DSC 40865 resize
Lo speaker della serata ha salutato le autorità lionistiche presenti fra cui spiccavano il Governatore del Distretto 108 Ib1 Lion Luigi Pozzi, l'Officer Multidistrettuale per LCIF Lion Claudia Balduzzi, il Past Governatore Guerini Rocco Cav Danilo Francesco anche in qualità di Presidente Provinciale della Sezione di Varese dell'U.N.C.I. Unione Nazionale Cavalieri d'Italia, la dott.sa Laura Fumagalli Vice Presidente del Gruppo Volontari dell'Associazione Gruppo di Betania, il Primo Vice Governatore Salvo Trovato accompagnato dal DO Francesca Fiorella nonchè il Secondo Vice Governatore e Presidente del Lions Club Rescaldina Sempione Carlo Massironi in qualità di Segretario Generale della Fondazione Comunitaria del Varesotto che unitamente all'U.N.C.I. hanno concesso il patrocinio non oneroso alla manifestazione.

AllDSC 40943 resizea domanda "perchè siamo qui questa sera" la risposta corale è stata molto semplice: perchè la Fondazione dei Lions cambia la vita, ma per comprendere a pieno la duplice finalità benefica diretta ad AGB ed a LCIF sono stati letti due brevissimi passi della relazione presentata al Comune di Milano e che ha consentito di ottenerne il prestigioso patrocinio.
L'Associazione Gruppo di Betania è stata costituita nel 1980 a Milano dalle Suore Missionarie di Gesù Redentore in unione di intenti con un gruppo di laici per offrire servizi socio-psicopedagogici finalizzati alla crescita e alla promozione di adolescenti e famiglie in difficoltà; le ragazze vengono accolte all'interno delle comunità educative per reinserirle poi nella società.
Lions Clubs International Foundation targata 1968 sostiene e sviluppa programmi che rispondono ai bisogni delle persone indigenti in tutto il mondo. I programmi si concentrano in quattro aree principali:DSC 40925 resize
la prevenzione oculistica tutti ricordano le campagne SightFirst; Servizi per i giovani con Lions Quest, Soccorsi in caso di disastri cioè eventi catastrofici naturali, mentre nel campo dell'Impegno umanitario ora si occupa di morbillo, malattia altamente contagiosa, che tra i tanti effetti porta anche alla cecità; in molti paesi è ancora oggi la principale causa di morte dei bambini, nonostante si possa prevenire con un semplice vaccino del costo di 1 dollaro.
Nel cuore di Milano, capitale EXPO, nella sede storica che ha visto nelle stesse sale papi, re e capi di stato si è tenuta quindi una Cena Lions degli Auguri veramente speciale perchè la numerosissima partecipazione, al di là di ogni aspettativa, consente sia di aiutare le ragazze di Associazione Gruppo di Betania che di vaccinare contro il morbillo svariate migliaia di bambini nel mondo.
L'organizzatrice ha ringraziato gli sponsor, i partecipanti, il catering del Ristorante Da Venanzio di Varese e sopra tutto la cortesia e la professionalità dimostrate dal personale di Palazzo Reale, partendo dalle guardie del Palazzo passando dagli impiegati per arrivare ai Dirigenti cui è affidata la cura di un monumento così importante e che merita tutte le attenzioni possibili perchè racconta attraverso le sue sale un pezzo importante della storia italiana.

La Redazione

stefanocostaVerbania - Posizione del presidente della Provincia del Vco,Stefano Costa,  dopo la riunione  dell'Osservatorio regionale del Piemonte istituito per la ricognizione, secondo quanto stabilito dalla legge Delrio, delle funzioni delegate alle province e per la loro eventuale ridistribuzione tra enti.
"Ci ritroveremo con il Presidente Chiamparino e gli Assessori Reschigna e Valmaggia tra Natale e Capodanno per entrare nel merito di una decisione finale, anche alla luce del testo definitivo della legge di stabilità, al voto in Senato venerdì, sebbene i presupposti non ispirino ottimismo e nonostante ci sia stato detto che a Roma sono ormai in molti ad aver compreso che il proseguimento della riforma Delrio risulti a questo punto impraticabile. Di fatto è purtroppo improbabile che il testo che approderà in aula riservi novità che possano salvare le Province sull'orlo del dissesto. I tagli ai trasferimenti già attuati e quelli previsti non consentono alla quasi totalità degli enti di coprire le spese per le funzioni fondamentali assegnate dallo Stato (edilizia scolastica, viabilità e difesa del suolo), figuriamoci per le funzioni delegate, che la Regione non pare disposta ad assumere su di sé, perché vorrebbe dire farsi carico anche del personale che se ne occupa e ciò in una situazione di grave disavanzo per la stessa Regione, che per prima si è imposta di razionalizzazione il proprio organico" ribadisce il presidente della Provincia del VCO Stefano Costa.

"Da parte mia – continua – nella riunione di stamane ho richiamato l'attenzione sull'insostenibile situazione finanziaria che grava sulla nostra Provincia, che registra il record nazionale per tagli ai trasferimenti negli ultimi 4 anni, e di come stiamo cercando di affrontare questo nodo drammatico in piena trasparenza con una seconda riunione, nel pomeriggio del prossimo venerdì, di un tavolo tecnico-politico, teso a estendere anche all'esterno dell'ente la consapevolezza di come per la Provincia del VCO non vi sia futuro in seguito alla pesantissima riduzione nei trasferimenti decisi con la legge di stabilità in via di approvazione e a quelli già operati dal decreto 66 dello scorso aprile.

Ho evidenziato anche come siamo la prima tra le otto province piemontesi ad avere istituito con il sindacato un gruppo di lavoro per monitorare la possibilità di mobilità del nostro personale verso altri enti, anche se lo spostamento di dipendenti delle provincia verso altri uffici pubblici si è già abbondantemente effettuato negli scorsi tre anni e ora la situazione risulta piuttosto satura".

Da ciò che il Presidente Costa riporta della riunione odierna si apprende come la Regione sembrerebbe indirizzata a riorganizzare la gestione del trasporto pubblico locale, della formazione professionale, ma anche dei servizi legati al ciclo idrico e dei rifiuti, a livello di 'quadrante', con convenzioni tra province, ma non assumendosene direttamente le funzioni.

"Per quanto riguarda le politiche della montagna, nota positiva, la Provincia del VCO, almeno nominalmente, viene già indicata come dotata di 'specificità' e dunque designata con UNCEM e le Unioni dei Comuni a partecipare al tavolo dedicato ad affrontare questo ambito.

A questo proposito – conclude Costaho voluto evidenziare come il nostro territorio risulti quello in cui viene prodotto un terzo di tutta l'energia idroelettrica realizzata in Piemonte e che dunque non si possa prevedere, come inteso dalla manovra economica regionale, aumentare il canone di concessione per lo sfruttamento di una nostra risorsa prevalente senza che, ancora una volta, non ci venga riconosciuto quello che – proprio in virtù della nostra specificità – ci spetta. Attualmente si tratta di un incasso per la Regione di 12 milioni che con questo aumento salirebbe almeno a 20".
La Redazione in collaborazionee con VBN

IMG 2983Milano - Quando si parla di eccellenze sportive nell'Alto Milanese il Campaccio è tra queste. Perciò una sede istituzionale come la Sala Pirelli della Regione Lombardia ha ospitato la conferenza di presentazione con autorità e sportivi che ci danno appuntamento al 6 gennaio a San Giorgio su Legnano. "Non è che sono sfavorevole alla candidatura olimpica di Roma –ha detto l'Assessore allo Sport della Regione Lombardia Antonio Rossi- ci mancherebbe con la mia storia ma sono preoccupato per il discorso delle risorse da indirizzare al movimento di base. Il Campaccio rappresenta con il cross una disciplina importante, in questa gara sono passati atleti importanti e anche la prossima edizione sarà un altro grande spettacolo". Il Presidente Claudio Pastori è il numero uno dell'Unione Sportiva Sangiorgese: "Abbiamo pensato ad un Campaccio diverso con più appeal mi auguro, si fa sempre più fatica con la crisi, ma noi ci siamo rimboccati le maniche e anche se qualche sponsor storico si è tirato indietro noi DSC 9820andiamo avanti lo stesso e speriamo un giorno che qualcuno ce lo riconosca e ce ne renda merito". Durante la conferenza stampa anche i Campioni di casa nostra sono stati premiati come Danilo Goffi che ora corre per il Monza Marathon. "Attorno al nostro Centro Sportivo Angelo Alberti –ha detto il Sindaco di San Giorgio su Legnano Walter Cecchin- sono 450 i giovani che fanno sport. Proprio perché siamo impegnati in un certo discorso educativo che presuppone un cambio di mentalità all'Assessore Rossi ho chiesto la possibilità che il nostro stadio sia il primo a levare la rete tra campo e tribune per il pubblico". Per quanto riguarda la gara l'Italia punta su Daniele Meucci, pisano Campione Europeo di Maratona 2014 e Andrea Lalli ma attenzione anche all'americano Heath, al canadese Ahmed perché quest'anno ci sarà meno Africa proprio per lasciare più spazio ad altri possibili concorrenti.
Federico Mari

IMG 2111 resizeNerviano - Fare "rete" per affrontare la sfida di Expo 2015 e, naturalmente, continuare sulla stessa strada anche nei prossimi anni. E' la linea seguita dal progetto "La Milano che conviene", che coinvolge comuni, enti pubblici, associazioni di categoria ed imprese. Ieri all'Hotel dei Giardini di Nerviano è stata presentata appunto la "rete alberghiera", un'unione tra 15 alberghi della zona che come ha spiegato Luigino Poli, uno dei responsabili del piano, è in grado di offrire 740 camere e oltre 1400 posti letto all'utenza tra magentino, castanese ed Altomilanese. Alla base di tutto ci sarà il sito internet www.alberghilamilanocheconviene.it. Qui i turisti, ed operatori che arriveranno a Milano il prossimo anno per Expo potranno trovare una presentazione dettagliata degli alberghi coinvolti, ma anche idee per escursioni o itinerari sul nostro territorio, ed i riferimenti di altri esercizi commerciali utili. Tanti tra gli ospiti della presentazione, come Laura Pandolfi di Euroimpresa che ha curato il progetto fin dall'inizio e IMG 1990 resizeChiara Viscusi, rappresentante della Provincia di Milano e della Conferenza dei sindaci che hanno sottolineato l'importanza di "fare impresa" facendo "rete"(vedi videointervento). Raffaele Cucchi, vicesindaco parabiaghese e responsabile del Distretto del commercio di Parabiago ha evidenziato l'importanza degli strumenti dei "distretti" proprio per unire le esperienze degli imprenditori. «Va sottolineato – ha aggiunto Paolo Ferrè - presidente di Unione commercianti di Legnano – come 15 albergatori si siano messi assieme per sostenere il nostro territorio. Questi imptrenditori coraggiosi, rappresentano un'aggregazione sussidiaria alle istituzioni che in questo momento fanno fatica per illimite imposto dal Patto di Stabilità». Tra i presenti anche Maurizio Castoldi, esponente del Palio di Legnano, ma anche responsabile del mondo alberghiero per conto di Confcommercio, ed il sindaco nervianese Enrico Cozzi che ha chiosato "Il territorio esprime delle eccellenze del quale bisogna essere consapevoli. Il lavoro degli albergatori va sostenuto e valorizzazto in in modo sistemico per ottenere tutti una ricaduta, anche dopo Expo 2015". .
Enzo e Federico Mari

Galleria fotografica

Video:
Videointervista a Luigino Poli e Ilaria Cova, Vice Sindaco di Busto Garolfo
Videointervista a Paolo Ferrè
Presentazione della rete a cura di Luigino Pol

Introduzione a cura di Luigino Poli e Maurizio Castoldi
Intervento a cura di Maria Chiara Viscusi
Intervento a cura di Laura Pandolfi
Intervento a cura di Paolo Ferrè
Intervento a cura del Sindaco di Nerviano Enrico Cozzi
Intervento a cura del Vice Sindaco di Parabiago Raffaele Cucchi

Anthony balla con il pubblico lionnistico e nondel Galleria Legnano – Hanno ballato proprio tutti al concerto della solidarietà a favore delle nuove povertà del Comune di Legnano, "Harlem Spirit of Gospel" di Anthony Morgan che ha registrato il tutto esaurito ed è stato un momento di riflessione, spiritualità come introdotto dal presidente dell'LC Legnano Host che insieme ad altri LC della zona hanno offerto questo straordinario Service. "Ringrazio il pubblico che apprezzerà la qualità del concerto che andremo ad ascoltare e che riserverà non poche sorprese. I benefici della serata che avremo raggiunto grazie a Voi andranno alle attività di supporto del Comune di Legnano a sostegno della disoccupazione attraverso Buoni Lavoro. La sinergia tra istituzioni territoriali, il Lions International, i vari Lc della zona, sono  elementi concreti del service di questa serata ricco di spunti e riflessioni. Il tema delle Nuove povertà è un tema istituzionale dei Lions del nostro distretto 108 Ib1 al quale abbiamo aderito. Ringrazio i vari club presenti e l'Istituto Tirinnanzi per una performance che cedrà protagonisti i bambini dell'Arca. Buona serata". Queste le parole accorate del Presidente  IvaldIMG 3126o Pahle, che ha introdotto la serata. L'attesa della vigilia si è subito confermata dal crescendo del Gruppo di Anthony, che ha fatto tappa a Legnano, in tournè in Europa regalando subito emozioni e coinvolgimento. Spirit of Gospel è un format riuscito che ha coinvolto gli spettatori dalle prime note attraverso brani Gospel della Tradizione interpretati in sound, R&B, coinvolgente grazie alle stupende voci del gruppo, ma anche grazie alla bravura dei musicisti al seguito. Stufefacente "Alleluja", passando da "Jesus" , "It is Ligt" fino al'immancabile " Happy day" in tema con la serata ed un riconoscimento a Anthony per il compleanno e il lancio del cd "Harlem Spirit of Gospel" che è stato registrato per la raccolta fondi per sconfiggere il morbillo, tema accolto dal distretto, dal Lions Club International e dai club presenti di cui una parte del ricavato, sarà  destinato ai bambini IMG 3398bisognosi della Repubblica Dominicana. In particolare sul palco sono stati esposti gli stendardi del LC Legnano Carroccio, LC San Giorgio sul Legnano, LC Parabiago Host, LC San Vittore Olona con i rispettivi presidenti, Michele Ferè, Pierugo Magnaghi, Marco Morosi, Moreno Zaccarelli che sono stati invitati sul palco. Il ringraziamento va anche alla sinergia con le istituzioni presenti. In particolare Il Comune di Legnano presente l'assessore Colombo, La Famiglia Legnanese con il presidente Gianfranco Bononi, l'Asl Milano 1 con il direttore Scivoletto, l'Azienda Ospedaliera con la Dott.ssa Dotti.
Una serata indimenticabile addolcita nella seconda parte dalla collaborazione dei ragazzi dell' "Arca" dell' Istituto Tirinnanzi che sono saliti sul palco ed insieme al trascinatore Anthony, hanno ballato e cantato i brani che intonavano gli energetici amici americani.
Insomma adrenalina pura e spiritualità  contro le nuove povertà. Obiettivo raggiunto!
Federico Mari
Galleria fotografica a cura di Beppe Fierro

DSCN2824Castronno - Un gran numero di persone residenti nel Borgo di Sant'Alessandro ma anche di altre zone hanno partecipato alla cerimonia di inaugurazione, preceduta dalla benedizione da parte del parroco di Castronno, delle cinque nuove campane che andranno ad aggiungersi alla storica campana "Gertrude" che dal 1938 segna il trascorrere del tempo nel Borgo di quattrocentocinquanta abitanti appartenente al Comune di Castronno.
A seguito dell'iniziativa delle famiglie De Molli e Magnoni con altri numerosi benefattori e dopo una consultazione tra la popolazione sono state commissionate le cinque campane che sono state realizzate dall'azienda austriaca Grassmayr di Innsbruck che opera nel settore dal 1599.
La manifestazione di inaugurazione è stata realizzata dall'Associazione Sant'Alessandro in Piazza Onlus presieduta dal professor Robertino Ghiringhelli , docente Universitario alla Cattolica di Milano, con la collaborazione dell'Unità Pastorale di Castronno e con il Patrocinio della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus oltre che di altri importanti sostenitori.
Dopo una presentazione del professor Ghiringhelli con riferimenti storici e sociali è seguita la benedizione da parte del parroco don Giancarlo Sala ed una spettacolare ed apprezzata esibizione di alcuni mastri campanari che hanno tenuto un concerto straordinario. I numerosi presenti hanno quindi partecipato ad un momento di amicizia e convivialità.
A breve le cinque campane verranno collocate sul campanile che domina la Piazza intitolata al Cavalier Giancarlo De DSCN2844Molli ed inizieranno a suonare con un comando elettronico mentre la storica campana "Gertrude" continuerà ad essere attivata manualmente.
L'anno 2014 si chiude cosi con un importante evento che resterà nella memoria degli abitanti di Sant'Alessandro mentre per il 2015 sono in programma nel Borgo numerose iniziative promosse dall'Associazione Sant'Alessandro in Piazza Onlus.
Gli organizzatori dell'evento, i fratelli Romeo e Armando De Molli con Federica De Molli ed Emilio Magnoni hanno accolto le autorità ed i numerosi ospiti: Luciano Grandi, Sindaco di Castronno, Mauro Croci, Sindaco di Sumirago, Luca Marsico, Consigliere della Regione Lombardia, Claudio Merletti, Provveditore Scolastico Regionale, Carlo Massironi, Segretario Generale della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus ed altri.
Le nuove campane hanno aggiunto una nuova attrattiva all'accogliente Borgo.
La Redazione
Galleria fotografica


RUBRICHE
Palio Di Leganano
 
Rubrica-TeatroSociale
 
Enogastronomia
 
Rubriche ruotepedali
 
Expo Milano 2015
 
Rubrica Arte
 
Rubrica Interviste

SEGUICI SU


RegioneLombardia Regione Piemonte

Logo provincia Milano

Provincia di Varese

tssss
Expo Logo-Fondazione-Orizzontale resize LionsClub2 logo Distretto dei Laghi logoDistretto33